Trovaci su Facebook

Prossima partita

Dom., 08. Mar. 2015 14:30
Ribelle
Ribelle
Romagna Centro
Rom. C.
-:-

Classifica

# Squadra Pt.
1 Rimini 1912 63
2 Correggese Calcio 1948 54
3 Este 51
4 Piacenza Calcio 1919 48
5 Delta Porto Tolle Rovigo 47
6 Bellaria Igea Marina 43
7 Fortis Juventus 1909 38
8 Abano Calcio 37
9 Fiorenzuola 1922 37
10 Scandicci Calcio 34
11 Jolly Montemurlo 31
12 Mezzolara 30
13 Imolese Calcio 29
14 Ribelle 29
15 Fidenza 28
16 Virtus Castelfranco Calcio 28
17 Thermal A Ceccato 26
18 Romagna Centro 26
19 Formigine 25
20 Atletico San Paolo PD 24

Risultati

Main Sponsor

sac petroli GRANDE

 

CONCORSO
Logo kindersport1Click

Giocainsalute

COMUNICATO STAMPA DEL 5.11.2014

scugugiaL'Asd Romagna Centro comunica ufficialmente di aver tesserato fino al termine della stagione in corso l'esperto difensore GIANBATTISTA SCUGUGIA, ex giocatore di Olbia, Cesena, Perugia, Siena, Cagliari, Pistoiese, Lodigiani, Aglianese, Sangiovannese, Tavolara, Savona, Budoni e Tre Fiori. Il giocatore sarà a disposizione di Mister Filippo Medri già per la gara casalinga contro il Thermal Abano Teolo in programma domenica 9 novembre alle ore 14.30 presso l'Orogel Stadium "Dino Manuzzi".

 
DELTA PORTO TOLLE ROVIGO - ROMAGNA CENTRO 8-2

gavoci stopTrasferta amara per i biancazzurri che subiscono una pesante sconfitta per 8-2 in terra veneta. Cozzolino porta avanti i locali già al 5' ma Gavoci (nella foto) trova subito la rete del pari con una bella conclusione che non lascia scampo al portiere veneto. Passano pochi minuti e il Delta Porto Tolle si porta di nuovo in vantaggio facendo calare il sipario sulla partita: Semprini evita un passivo ben più pesante nella prima frazione che termina comunque sul 3-1. Nella ripresa Capellupo segna la rete del 4-1 e per i veneti è l'inizio della goleada. All' 85' Ridolfi segna il secondo gol della bandiera con un gran tiro al volo dal limite dell'area su cross di Ahmetovic.

Domenica prossima 9 novembre ore 14.30 Romagna Centro - Thermal Abano Teolo all' Orogel Stadium "Dino Manuzzi".

I ragazzi della Juniores Nazionale sono stati sconfitti in trasferta dalla capolista Alma Juventus Fano per 1-0.

 

 

 
INTERVISTA AL TEAM MANAGER ALBERTO SANTARELLI

santarelliIncontriamo Alberto Santarelli , da 4 anni Team Manager (Dirigente Accompagnatore Ufficiale) del Romagna Centro,  in una fredda mattina di novembre davanti a un fumante caffè americano, per farci raccontare qualcosa su questa sua ennesima esperienza calcistica.

Il fisico, l’abbigliamento e lo spirito non tradiscono la sua vera età.  Si percepisce che l’energia e le scintille nello sguardo gli arrivano direttamente dagli ambienti giovani e sportivi che è abituato a frequentare.

Rompiamo il ghiaccio con una considerazione sul suo accento non esattamente romagnolo, sorride.

“ Sono nato a Moresco, un incantevole borgo medioevale delle Marche, ma sono arrivato a Cesena, per lavoro, 45 anni fa e non me ne sono più andato. Per questo, conservando sempre un cuore marchigiano, mi sento anche un po’ romagnolo.”

 

Sappiamo che il calcio ha sempre fatto parte della sua vita

Sì, ho vissuto questo sport da ogni angolazione. Sono stato una calciatore dilettante,  ho fatto una breve esperienza come arbitro, conclusa dopo due sole partite, poi sono diventato un allenatore di Base UEFA “B” ed ora completo il quadro con questo incarico da dirigente”

Ci racconti come è iniziata questa nuova sfida

“L’avventura con il Romagna Centro è cominciata per puro caso al termine della stagione sportiva 2010/2011. Venivo da una soddisfacente stagione come  allenatore in 2^ del S. Ermete in 1^ Categoria e del settore giovanile. Un giorno, durante una chiacchierata informale, l’allora  Direttore Sportivo del Romagna Centro Marino Baldazzi mi disse:  “Alberto, a 60 anni è ora di cambiare e di vivere il calcio con altri incarichi” e mi propose  il ruolo di Team Manager di questa società con forti obiettivi di crescita. Ci pensai un po’ su e, dopo essermi confrontato con i miei affetti,  mi resi conto che era un’opportunità che non potevo rifiutare

E come ha vissuto  il passaggio dall’erba del campo agli spalti dirigenziali?

Beh, non  è stato facile per uno che ha calzato per 55 anni le scarpette da calcio e tutti i ruoli sul tappeto verde.  Ricordo che il Direttore Sportivo organizzò un incontro con l’allora Direttore Generale Cristian Castorri, il quale senza mezzi termini mi disse  che il Romagna centro aveva un progetto ambizioso: entro tre anni puntava a diventare una delle squadre più organizzate del calcio romagnolo, voleva dare un’impronta moderna alla società con ruoli appropriati e l’obiettivo era entrare nell’élite dei dilettanti: la serie D. Rimasi molto colpito da questo discorso, così caddero le ultime mie perplessità e l’incontro si risolse con una fraterna stretta di mano che sanciva l’inizio di una fruttuosa collaborazione.

Quella del Team  Manager è una figura ancora poco conosciuta, può spiegarci di cosa si occupa e cosa comporta? 

Il Team Manager è una figura di raccordo tra la società, lo spogliatoio, il campo, lo staff tecnico e tutti i giocatori.  E’ colui che in altre realtà lavorative viene definito “tutor”.  Il compiti di un Team Manager prevedono l’organizzazione degli allenamenti, delle trasferte e la gestione di molte altre situazioni quotidiane, dalle più semplici alle più complesse. Naturalmente non sono solo ad occuparmi di tutto ciò, mi avvalgo di persone di grande esperienza come il Mister Medri, e le insosituibili Francesca Martini ed Elisa Babbi. La loro collaborazione è preziosa ed indispensabile.

Quindi, entrando un po’ di più nello specifico, come si svolge la sua settimana?

Seguo dall’inizio alla fine tutti gli allenamenti e tutto il tempo che i calciatori e tecnici passano all’interno del Centro Sportivo soddisfacendo nel limite del possibile, tutte le loro richieste, ascoltando le loro “lamentele”,  mantenendo costantemente in contatto la squadra con il Direttore Sportivo Antonio Genzano e il nostro Presidente Daniele Martini.

Immagino che i suoi compiti non si fermino all’organizzazione pre-partita.

Ma certo che no! Il giorno della partita è quello che prevede la gestione più delicata. Il mio compito è tutto mirato all’organizzazione dell’incontro  e della formazione che il mister ha scelto. Curo la compilazione della “distinta”, anche grazie al contributo primario di Francesco Casanova , cerco di isolare il mister e tutti i ragazzi da ogni problema,  cercando di farli rimanere il più possibile concentrati sulla gara. Inoltre mi occupo dei rapporti con gli avversari, dell’ospitalità, della gestione degli accrediti e dei rapporti con i media. Infine, ma di importanza primaria , gestisco i rapporti con la terna arbitrale. Questo compito è stato sempre improntato sul rispetto e sulla stima reciproca; l’obiettivo è sempre quello di  smorzare eventuali incomprensioni e tensioni che nel calcio sono sempre vive. Per quanto riguarda questo aspetto mi pregio, insieme a tutti, e sottolineo tutti, gli altri componenti della nostra società, di aver vinto nella stagione 2012/2013 oltre al campionato,  la coppa Disciplina e soprattutto di aver ripetuto la non facile impresa lo scorso anno, su 162 squadre, nel primo campionato Nazionale di Serie D.

Complimenti, direi che gli obiettivi sono stati abbondantemente raggiunti e superati, e quest’anno, come vanno le  cose?

Diciamo che quest’anno siamo partiti con il “ freno tirato”, ma siamo certi che le cose cambieranno per il meglio visto l’ottimo gruppo che abbiamo a disposizione. Siamo una squadra tosta, tenace. I momenti più complessi vanno affrontati con la grinta e la determinazione e noi ne abbiamo da vendere. Siamo fiduciosi di riuscire a disputare anche quest’anno una grande stagione che si rivelerà piena di soddisfazioni.

 
JUNIORES NAZIONALI: ROMAGNA CENTRO - DELTA PORTO TOLLE 1-2

IMG 7420 copia

Finisce con la vittoria degli ospiti il turno infrasettimanale del campionato Juniores Nazionali. I romagnoli hanno chiuso in vantaggio la prima frazione di gioco grazie alla rete di Caracozzi. Nella ripresa i veneti hanno prima raggiunto il pari, poi a 10' dal termine hanno segnato la rete del definitivo 2-1 che gli consente di portare a casa l'intera posta in palio. 

Sabato 1 novembre p.v. la formazione di mister Bazzocchi affronterà in trasferta i pari età dell'Alma Juventus Fano allo stadio comunale Raffaele Mancini.

 
ROMAGNA CENTRO - RIBELLE 1-1

Davanti ad una tribuna gremita il Romagna Centro agguanta il pari nel finale con Gavoci che trasforma un calcio di rigore concesso per fallo di Bamonte sulla stessa punta biancazzurra.

La prima frazione è di marca ospite con i ravennati più volte pericolosi dalle parti di Semprini: Moretti prima centra il palo, poi al 45' su assist di Aloe segna portando in vantaggio i suoi.

Nella ripresa i ragazzi di Medri provano a sfondare ma è la Ribelle a rendersi pericolosa al 79' con Bartoccini che colpisce il legno. All' 85' giunchi lancia Gavoci che viene atterrato in area, per l'arbitro è rigore che l'italo-albanese trasforma. La partita sembra volgere al termine ma gli ospiti ci credono ancora e al 91' per la terza volta colpiscono il palo.

Di seguito alcune immagini della partita concesse gentilmente dal fotografo Gianmaria Zanotti:

semprini tuffomedri rcrgiunchigavoci stop

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 10 di 96
RocketTheme Joomla Templates